banner
Il saluto del presidente
Carissimi,
come la maggior parte di voi sanno il 21 Novembre 2018, a Brescia, con atto a rogito del Notaio Guido Cirilli,
è stata formalizzata la Federazione SISVET con la sottoscrizione del nuovo Statuto come la maggior parte di voi sanno il 21 Novembre 2018, a Brescia, con atto a rogito del Notaio Guido Cirilli, è stata formalizzata la Federazione SISVET con la sottoscrizione del nuovo Statuto da parte dei 12 Presidenti di Società Scientifiche Veterinarie che hanno aderito.

La scelta di Brescia per la costituzione della nuova Federazione non è stata casuale, Brescia, infatti ha sempre rappresentato un momento di comunione tra l’accademia e tutte le altre componenti della Veterinaria, grazie alla Fondazione Iniziative Zooprofilattiche e Zootecniche che ha sempre sostenuto la SISVET sia con iniziative editoriali di pregio sia garantendo sede e segreteria amministrativa alla Società sin dal lontano 1946, dopo che i nostri Maestri fondarono a Bologna la Società Italiana delle Scienze Veterinarie. A Brescia, dai Presidenti delle Società, che per il nuovo statuto, rappresenteranno i Soci della Federazione, è stato eletto anche il nuovo Comitato scientifico ed il nuovo Comitato esecutivo composto da me in qualità di Presidente, dalla Prof.ssa Adriana Ianieri, in qualità di Vice Presidente, dal Prof. Ezio Ferroglio, Amministratore Economo, dal prof. Gaetano Oliva, Segretario Generale, oltre che dai componenti Proff.ri Paolo Ciaramella, Giuseppe Iovane, Giovanni Lacalandra, Serenella Papparella e Giuseppe Radaelli, che insieme all’Assemblea dei Presidenti delle Società governerà per il prossimo futuro la Federazione. Negli anni passati ci eravamo proposti di attuare per la SISVET un profondo rinnovamento volto principalmente a creare le condizioni che permettessero alla Società di costituire una sorta di collante tra le varie componenti del mondo delle Scienze Veterinarie, cercando di rafforzarne il ruolo “politico” anche fuori dello stretto ambito Accademico. Alcuni degli obiettivi sono stati raggiunti altri necessitano ancora di ulteriore definizione. Compito del nuovo comitato direttivo sarà quello di confermare quanto raggiunto e mettere le premesse per la realizzazione di nuovi traguardi in collaborazione con la Conferenza dei Direttori dei Dipartimenti di Medicina Veterinaria, con i Dipartimenti Universitari, con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca Scientifica, con il Comitato Universitario Nazionale, con il Ministero della Salute, con la Veterinaria Pubblica (Istituti Zooprofilattici, ASL), con la Federazione Nazionale dei Medici Veterinari e con Sindacati, entità le cui finalità spesso coincidono e necessitano sempre più di integrazione e sinergia. Ulteriore particolare attenzione sarà dedicata ai giovani, ai rapporti internazionali e ad una maggiore integrazione tra la Federazione e le altre Società Scientifiche non accademiche e della libera professione per creare veramente le condizioni di una Veterinaria Unica. Primo banco di prova della nuova Federazione sarà il prossimo Congresso che si terrà ad Olbia dal 19 al 22 di Giugno 2019 il cui programma scientifico, concordato con il nuovo Comitato Scientifico, coordinato dalla Prof.ssa Maria Laura Bacci, dovrà essere arricchito da contributi frutto dell’impegno dei nostri migliori ricercatori con l’obiettivo di innalzare ulteriormente il trend, in costante crescita negli ultimi anni, sia in termini numerici che di qualità. In questo momento di transizione corre l’obbligo di ringraziare il Comitato direttivo e il Comitato scientifico che ci hanno preceduti e che tanto hanno fatto per il raggiungimento dei nuovi traguardi. In particolare, desidero ringraziare il prof. Bartolo Biolatti che fortunatamente continuerà a sostenerci con la sua esperienza, competenza e dedizione, nel suo nuovo ruolo istituzionale di Past President.

Un in bocca al lupo a tutti!
Antonio Crovace
Presidente SISVet

Testo completo