Celebrato il 163° anniversario del Corpo Veterinario Militare

Presso il Centro Militare Veterinario di Grosseto si è svolta la cerimonia, alla presenza delle Autorità e del Comandante Logistico dell’Esercito, Generale di C.d’A. Mauro D’Ubaldi. Nell’occasione, è stata ricordata la lunga storia di questo Reparto, nato per garantire l’efficienza in servizio dei quadrupedi utilizzati dalla Forza Armata nel 19° Secolo.

Il picchetto d’onore è stato passato in rassegna dal Capo Reparto Veterinaria, Col. Simone Siena e dal Comandante, Col. Salvatore Santone. Questo Ente si occupa del coordinamento e confronto delle misure volte a garantire la tutela della salute degli animali nei vari contesti di impiego, nazionali ed internazionali. Si tratta di una realtà unica, composta dal Gruppo Cinofilo che forma i binomi caneconduttore, dal Reparto Ippico che si occupa dell’allevamento ed addestramento dei cavalli e dal Reparto Veterinario, a supporto della salute di questi animali.

Un aspetto curioso della cerimonia è costituito dai differenti colori dei copricapi indossati dal personale schierato. Quelli con la penna appartengono agli Alpini; quelli con il basco amaranto alle truppe paracadutiste; quelli con il basco nero appartenenti a fanteria/cavalleria/genio/artiglieria; quelli con il basco azzurro alle truppe aviotrasportate e, infine, quelli con il basco verde, ai lagunari. A dimostrazione di quanto la Veterinaria Militare tenga ai collegamenti con gli altri settori della Professione, erano presenti: il dott. Gaetano Penocchio, Presidente FNOVI, il Prof. Francesco Di Iacovo, Direttore del Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università di Pisa ed il sottoscritto in rappresentanza dell’ENPAV.

Dott. Gianni Mancuso Past President e VicePresidente ENPAV